Letture per le scuole medie inferiori

1) Portami con te a casa tua

 

Legge: Monica Mattioli

Cosa mi succede se ascolto l'altro raccontarsi? Cosa mi succede se provo a raccontarmi? Cosa mi succede se provo a tuffarmi nelle parole dell'altro?

L'attrice attraverso stralci di lettura di tre racconti fa conoscere differenti realtà di adolescenti.

 

Storie:

- Sotto il Burqa di Deborah Ellis PREMIO ANDERSEN 2002

Immagina di vivere in un paese in cui donne e ragazze non possono uscire di casa senza essere scortate da un uomo . Immagina di dover indossare abiti che coprono ogni centimetro quadrato del tuo corpo, viso compreso. Questa è la vita in Afghanistan. Questa è la vita a cui si ribella Parvana, undici anni che ora porta il chador e un giorno, molto presto , dovrà portare il burka come la sua mamma e sua sorella. Ma Parvana è forte, si taglia i capelli, si traveste da ragazzo e lavora. Per tutti. Per se stesssa. Per cambiare le cose.

 

- Storia di Iqbal di Francesco D'Adamo

PREMI: "Cassa di Risparmio di Cento" 2002;" La ciliegia d'oro-Terre del Magnifico"2002; "Piccoli lettori crescono" Piero Manni 2002, " Un libro per la testa" 2003; "Christofer Award" (U.S.A.)2004, Premio selezione " American Library Association" 2004.

 

La storia vera di Iqbal Masih, il ragazzo pakistano di 12 anni diventato in tutto il mondo il simbolo della lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Ceduto dalla sua famiglia di contadini ridotti in miseria, in cambio di soldi, costretto a lavorare in una tessitura di tappeti dall'alba al tramonto,in condizioni disumane, come milioni di altri bambini nei paesi più poveri del mondo. Iqbal troverà la forza di ribellarsi, di far arrestare il suo padrone, di denunciare "la mafia dei tappeti", contribuendo alla liberazione di centinaia di altri piccoli schiavi.

 

- Le memorie di Adalberto di Angela Nanetti

PREMIO EUROPEO Di Letteratura giovanile 1985, PREMIO ANDERSEN Baia delle Favole 1985

 

Chi dice che undici anni è un'età senza problemi? Solo chi li ha passati già da un pezzo naturalmente! A undici anni si deve cambiare la scuola, "ti crescono i primi peli, oppure ti vengono i denti da castoro e ti si allungano i piedi" E se a questi guai si aggiungono due zie e una nonna apprensive, un'amica insopportabile e un nome che è più lungo della statura, le cose possono diventare veramente difficili! E' quello che succede ad Adalberto, il protagonista di queste divertenti "memorie" autobiografiche.

 

2) Per non dimenticare mai

 

Legge: Monica Mattioli

Storie per conservare la memoria. Perché certe cose non succedano MAI PIù.

Lettura a due voci sul tema della shoah utilizzando i testi che seguono.

 

Storie:

- Il tempo delle parole sottovoce di Anne-Lise Grobéty premio Saint-Exupery

I protagonisti di questo breve romanzo sono due bambini. Figli di due amici di vecchia data, essi si promettono a loro volta eterna amicizia , sicuri che nulla potrà mai separarli. Ma arriva il tempo in cui si può parlare solamente sottovoce: i nazisti hanno conquistato il potere, e uno dei due uomini, ebreo, è costretto a fuggire con la sua famiglia. Una storia violenta, poetica, commovente, che aiuta gli uomini a ricordare.

 

- Ragazzi in guerra e nell'olocausto a cura di Laurel Holliday

"Le pagine di questo libro rappresentano un documento eccezionale . Perche' non c'è stata solo Anna Frank"; La Repubblica

"Un documento sconvolgente e di tragica bellezza", L'espresso

 

La prima raccolta di diari tenuti dai bambini e ragazzi di ogni parte d'Europa durante la Seconda guerra mondiale. Queste pagine raccontano cosa significhi per un adolescente vivere ogni giorno con la consapevolezza che puo' essere l'ultimo.Ma è proprio in situazioni tanto drammatiche che la scrittura testimonia un'irriducibile voglia di vivere. I toni sono spesso amari, ma non mancano note umoristiche, espressioni di fiducia e, soprattutto, di grande coraggio.

 

3) Io, gli altri e la prepotenza

 

Legge: Monica Mattioli

Storie sul bullismo

 

Storie:

- Il cigno di Roald Dahl

Il "Cigno" è un racconto di una bellezza crudele sul tema della prepotenza e della prevaricazione. Protagonisti due ragazzini, Ernie e Raymond, veri "hooligans" in erba, che decidono di trascorrere un pomeriggio a perseguitare un loro compagno di classe. A Peter ne combinano di veramente atroci: dapprima lo legano ai binari di un treno, poi lo obbligano a fare il cane da riporto durante una caccia in un'oasi naturale protetta.

 

Obbligo o verità? di Annika Thor

Una storia di amicizia tradita e di bullismo per spiegare la fatica e le difficoltà di stare in equilibrio mentre si cresce. Sullo sfondo le famiglie e la scuola. Una storia di ragazze che crescono e si confrontono anzitutto con il proprio corpo, motivo di vanità o di disagio, proiezione incontrollabile di se stessi sugli altri.E' una storia che oppone i forti e i deboli in un confronto aspro e antico, una storia che affronta con coraggio e grande sensibilità la difficoltà di crescere vista con gli occhi dei ragazzi.

Per saperne di più

© Copyright 2016-2017 Compagnia Teatrale Mattioli - Direzione artistica: Monica Mattioli, via Tarvisio 5 - 20812 Limbiate (MB) - Tel e fax: 02 99051721 - P.I. e C.F. 06404360965